Newsletter
Barca
Team
News
Video
Foto gallery 2009
Foto gallery 2010
Foto gallery 2011

Contatti

MTS S.r.l. Unipersonale
V.le Marinai d'Italia, 10/A
63074 San Benedetto del Tronto (AP) Italia

Tel. +39.0735.595033 E-mail
marketing@metamarinecorse.it

Capitale Sociale 10.000,00 i.v.

Registro imprese n. 188648

P.Iva/C.F. 01975340447


Metamatine Corse su Twitter

Metamarine Corse a Napoli per lo scatto decisivo

Dal 3 al 5 settembre tornano le emozioni del Mondiale Powerboat. Il monocarena Metamarine-Foreste&Surdi è primo in classifica, ma Pennesi non si accontenta dei piazzamenti e punta a vincere

02/09/2010

Bacoli, Golfo di Pozzuoli. Dal 3 al 5 settembre le acque partenopee ospiteranno il quarto Gran Premio del Mare di questa stagione Powerboat GPS. Il Mondiale del monocarena sambenedettese Metamarine “Foresti & Suardi” entra nella sua fase culminante. Due round, il settimo e l’ottavo del Mondiale, attesissimi dai tifosi del gioiello della motonautica picena. Una location di gara che offrirà sicuramente tanto pubblico appassionato, oltre a una folta rappresentanza di tifosi delle imbarcazioni avversarie. “Si va per vincere, come sempre”, dichiara il pilota Marco Pennesi. Affidabilità coniugata a potenza, capacità di spuntarla rimanendo in pista quando gli altri cedono: queste sono state le chiavi di una stagione finora ottima per il reparto Corse del Cantiere Nautico sambenedettese. I piazzamenti servono eccome, grazie al vantaggio sugli inseguitori in classifica generale. Ma è difficile chiedere di accontentarsi a un team che sembra proprio nella stagione di grazia. L’appassionata e appassionante attività di ricerca tecnica, come quella in corso sulle eliche proprio in questi giorni, sta dando i suoi frutti a livello agonistico. La scelta (unica nel Mondiale Evolution) di adottare propulsori diesel permette minori consumi e maggiore affidabilità. Innovazioni e sperimentazioni che, come è nella filosofia di Metamarine, vengono poi implementate nella nautica da diporto. Dalle trasmissioni alle eliche, all’intera catena della progettazione, il monocarena Metamarine guidato nel Mondiale da Pennesi e da Giampaolo Montavoci è interamente targato Piceno. San Benedetto e un intero territorio corrono con lui, sperando nel sogno iridato che darebbe grande lustro e visibilità all’intero settore della cantieristica picena e marchigiana. Pennesi, reduce dalla settimana in cui ha spento le sue cinquanta candeline, sprizza grinta da tutti i pori. Anche a Napoli, in casa di imbarcazioni rivali e agguerrite, vuole essere l’uomo da battere sulla barca più forte.





Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobili a San Benedetto del Tronto e Ascoli Piceno